“SQUARCI NELL’AVORIO”, RIFLESSIONE SUL DIFFICILE RAPPORTO FRA L’UNIVERSITA’ E LE IMPRESE

SONY DSC
Alberto Gherardini ha presentato ieri alla Casa della Creatività di Firenze il suo lavoro sul rapporto fra la ricerca accademica e le imprese, “Squarci nell’avorio”, spiegando come l’Università stenti ancora a contribuire allo sviluppo economico del paese attraverso la creazione di imprese, brevetti o spin-off.
 
Durante la presentazione sono stati spiegati i motivi di questo ritardo, dalle colpe dell’Università stessa, chiusa nella proverbiale torre d’avorio, alle mancanze di investimenti pubblici e privati, ma è stato anche sottolineato come il percorso di uscita da tale autoreferenzialità sia già iniziato.
L’autore ha spiegato come l’Italia sia arrivata tardi ad un processo di apertura verso il mondo dell’imprenditoria, che negli Stati Uniti è iniziato negli anni ’70, e di come ancora ci siano grosse difficoltà nel nostro paese. Oltre alla mancanza di investimenti pubblici, c’è da registrare un forte squilibrio in questo fenomeno di apertura, dato che solo pochi atenei fanno attività che hanno una reale ricaduta sullo sviluppo economico.
Gherardini ha sottolineato come anche gli investimenti privati siano molto ridotti rispetto a quanto accade all’estero: mentre in Italia i privati finanziano meno del 2% della ricerca accademica, in Germania tale dato sale al 14%, e anche in Spagna sfiora il 7%.
L’opera fornisce un quadro della situazione mostrando tutte le mancanze del sistema, ma dando anche un po’ di speranza, alla luce di alcuni esempi virtuosi, come lo sviluppo del settore aerospaziale.
     
Oltre all’autore, sono intervenuti il professor Fulvio Conti, la professoressa Franca Alacevich, il professor Francesco Ramella, la vicesindaco Cristina Giachi, il Rettore Luigi Dei, l’imprenditore (nonchè membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Alumni Cesare Alfieri, Filippo Salvi), e l’imprenditrice Paola Castellacci.
 
L’incontro è stato il primo della serie “Giovani e Ricerca al DSPS”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, e dall’Associazione Alumni Cesare Alfieri.
SONY DSC
SONY DSC
SONY DSC

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>